cibo in africa

Africa da mangiare

Pubblicato il Pubblicato in notizie

Ami il cibo ma sei stanco dei soliti piatti? Il continente africano fa proprio al caso tuo: profumi, colori e sapori ti accompagneranno in un viaggio culinario davvero inimitabile.
Il cibo in Africa è l’elemento base di un rituale di comunione, un’occasione per esprimere valori e simboli della tradizione.
Mangiare e bere insieme vuol dire celebrare la vita.

L’Africa è densa di pietanze particolari. Si possono individuare cibi preparati con una moltitudine di spezie e consumati attraverso rituali che onorano il pasto. Con Ethiopian Airlines il tuo viaggio alla scoperta dei sapori inizia all’interno della business classCloud Nine, che prevede un vasto menù etiope. Viene servita la tipica Injera, una specie di piadina molto morbida e grande, su cui sopra sono adagiati legumi, verdure e carne stufata. Spezia predominante il berberè.

Pronti per il viaggio culinario africano? Si parte!

Injera-Creative-Commons-1Sei appena atterrato in Africa occidentale. Incontri la Nigeria, il Gambia e il Senegal che hanno ereditato dal mondo arabo, il riso e la cannella, due ingredienti molto usati. Notiamo anche l’influenza della cucina europea nell’uso, per esempio, del pomodoro. E’ una cucina dal carattere forte, inconfondibile, che nasce dalla valorizzazione dei prodotti del territorio, in un contesto climatico caldo e umido.

E se volessi gustare un buon vino? Sicuramente bisogna volare in Sudafrica.

Il vino locale è il Pinotage, un incrocio fra Cinsaut e Pinot Nero. Il Sudafrica è l’unico dei paesi africani ad avere una produzione vinicola degna di nota: gode di 350 anni di tradizione storica e standard qualitativi di livello mondiale. È il settimo produttore di vino al mondo. Questa chicca vinicola perché quando arriverai in Africa meridionale e assaggerai la rinomata “cucina arcobaleno” ci sarà bisogno di un ottimo vino per accompagnarla.

La cultura culinaria dei paesi come la Namibia, lo Zambia e il Sudafrica, è molto complessa e particolarmente ricca. Gli ingredienti di base sono i prodotti ittici, tutte le carni, frutta e verdura fresca, grano e derivati del grano.

La regina indiscussa della fantasia gastronomica dell’Africa orientale invece, è  Zanzibar, isola paradisiaca di fronte alla Tanzania che oltre a vantare spiagge bianche e acque cristalline, è anche il luogo ideale per gli amanti della buona cucina. I sapori si mischiano alle tradizioni della cucina araba, portoghese, indiana, inglese e cinese. Uno dei piatti di pesce più caratteristico, è lo squalo al pepe. Un altro è il polpo con cocco preparato appunto con polpi cotti nel latte di cocco insieme a curry, cardamomo, cannella, aglio e succo di lime.

Se invece adori il peperoncino c’è una sola direzione: Seychelles. Ne esistono dieci varietà e ciascuna di esse entra nella composizione di piatti diversi ai quali regala “piccantezze” specifiche. Nella cucina tipica dell’arcipelago ci sono le finezze della cucina francese, gli aromi esotici della cucina indiana, e le tradizioni della cucina inglese. La natura rigogliosa e lussureggiante, il mare incontaminato e pescoso mettono a disposizione una varietà di materie prime incredibile, che gli abitanti delle isole hanno nei secoli imparato a cucinare con grande fantasia e originalità.

Avvolgiti attorno al profumo delle spezie e assapora lo spirito dell’Africa con Ethiopian Airlines.